Caratteri grandi Caratteri medi Caratteri piccoli Rendi il testo più scuro Rendi il testo più chiaro
Torna all'Home Page del Premio Luchetta  
Torna all'Home Page del Premio Luchetta

Il 28 gennaio 1994, a Mostar Est, una troupe della Rai di Trieste che stava realizzando uno speciale per il TG1, per proporre i bambini vittime della guerra balcanica come candidati al Premio Nobel per la Pace, veniva colpita da una granata: Marco Luchetta, Alessandro Ota e Dario D’angelo sono stati i primi inviati Rai a perdere la vita mentre svolgevano il proprio lavoro. Nel ricordo loro e di un altro operatore triestino, Miran Hrovatin, assassinato a Mogadiscio con la giornalista Ilaria Alpi, è stato istituito il Premio Luchetta.

I riconoscimenti vengono assegnati a giornalisti, fotografi e tele cineoperatori di tutto il mondo che raccontano, con particolare sensibilità, la difficile tematica delle violenze e delle sopraffazioni sui bambini che, nelle guerre per il potere o il petrolio, nelle contrapposizioni etniche e nei deserti della miseria sociale, sono vittime predestinate e innocenti.

 

È un premio al giornalismo che è insieme notizia e messaggio, proponendo i valori di pace, sostegno, solidarietà e rispetto dei diritti civili, che sono la via d'uscita dalle tragedie di ieri e di oggi.

Le categorie del Premio Luchetta

TV news per il miglior servizio giornalistico.

Stampa italiana per il miglior articolo pubblicato su quotidiani o periodici nazionali.

Reportage il premio, dedicato ad Alessandro Ota, per il miglior reportage.

Stampa internazionale il premio, dedicato a Dario D'Angelo, per il miglior articolo pubblicato su quotidiani o periodici internazionali.

Fotografia il premio, dedicato a Miran Hrovatin, per la migliore fotografia.

 

Il Premio Speciale
La Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin assegna un riconoscimento speciale a quelle personalità che si sono distinte nella valorizzazione degli ideali che ispirano l’attività della Fondazione.

Premio I Nostri Angeli
Istituito in collaborazione con l’Unicef, il premio è riservato ad una testata giornalistica che più si è occupata dei problemi dell’infanzia.

Il Premio
Testimoni della Storia

Dal 2012 il premio FriulAdria “Testimoni della Storia” viene riservato al giornalista che meglio ha saputo raccontare ed interpretare un fatto storico o di cronaca, un periodo, un personaggio o un luogo.

 

© 2008 Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin - tutti i diritti riservati - c.f. 90065740327 - credits
             Sito ufficiale del Premio Marco Luchetta - Marco Luchetta's Award Official Site